Da venerdì 7 maggio p.v., riprenderà il servizio di SPORTELLO DI ASCOLTO PSICOLOGICO, con la consulenza della dott.ssa Alessandra Conti

Lo sportello sarà attivo con le seguenti modalità:

il venerdì, in presenza, dalle ore 9:00 alle ore 13:00: per i soli alunni

il martedì, online, dalle ore 16:00 alle ore 18:00, per alunni, genitori, docenti e ATA

Le prenotazioni potranno essere effettuate contattando direttamente la dott.ssa Conti all’indirizzo mail: alessandra.conti@yahoo.it

Si precisa che gli alunni potranno accedere al servizio in orario scolastico solo ed esclusivamente in ore in cui non sono fissate verifiche scritte e/o orali.

Lo sportello d’ascolto psicologico è un servizio di promozione alla salute intesa nel senso più ampio dato dall’Organizzazione Mondiale della Sanità: un completo stato di benessere fisico, psichico, socio-relazionale, con obiettivi di prevenzione del disagio e delle devianze, oltre che di educazione alla gestione del proprio equilibrio mentale e sociale nel rispetto della propria individualità.

Si tratta di un servizio di consulenza e sostegno rivolto a studenti, genitori, docenti e personale Ata dell’Istituto Eliano-Luzzatti.

Gli alunni dell’Istituto possono accedere allo Sportello di ascolto Psicologico per fronteggiare le numerose occasioni di stress legate alla vita quotidiana e/o alla scuola; lo sportello è uno spazio di confronto, analisi e riflessione per “poter pensare” le proprie esperienze emotive e affrontare le difficoltà.

Stiamo vivendo un tempo difficilissimo: il Covid 19, infatti, ci ha costretti a modificare improvvisamente tutte le nostre abitudini e a tagliare letteralmente ciò che rappresenta una delle maggiori fonti di benessere per l’essere umano: i rapporti sociali. In molti casi purtroppo la pandemia ha causato seri problemi all’interno delle famiglie.

Tutto questo può costituire una grande fonte di stress e generare ansia, demotivazione, stanchezza, difficoltà di concentrazione, e perfino una grandissima tristezza, talvolta accompagnata da veri e propri sentimenti depressivi.

Provare tutto questo in una situazione come quella che stiamo vivendo è normale.

Ci si può rivolgere allo sportello per qualunque motivo che sia  causa di disagio.

Parlare con una persona competente che sappia ascoltare senza giudicare può essere un efficacissimo modo per comprendersi meglio, trovare delle strategie di gestione dei sentimenti negativi che possiamo vivere, tirare fuori le giuste risorse e ricominciare a stare bene.

Per i docenti lo sportello può costituire un valido aiuto per comprendere meglio le problematiche relative all’adolescenza, affinché gli alunni sviluppino un atteggiamento di fiducia in sé stessi e siano in grado di sfruttare al meglio le proprie potenzialità, al fine di favorire un migliore investimento dei ragazzi nello studio  e prevenire in ultima analisi anche la dispersione scolastica.

Per i genitori la consulenza psicologica dà la possibilità di avere chiarimenti su problemi quotidiani che non sono ancora riconducibili a situazioni di disagio ma che potrebbero costituire “campanelli di allarme” e quindi richiedere attenzione; consente di avere un sostegno per fronteggiare eventuali difficoltà proprie o dei propri figli legati alla pandemia in corso e di ricevere indicazioni su come generare un buon clima familiare che costituisce indubbiamente un fattore protettivo rispetto allo sviluppo di disagi emotivi.

Anche il personale ATA può avvalersi della consulenza dello sportello di ascolto psicologico per fronteggiare situazioni di malessere generate o acuite dalla pandemia in atto.

 

COME ACCEDERE

L’accesso al servizio è gratuito ed è libero, fatta eccezione per quelle situazioni in cui il genitore esprima un diniego scritto all’utilizzo del servizio da parte della propria figlia o del  proprio figlio (nel caso di minorenni) da far pervenire alla dott.ssa tramite la coordinatrice di  classe.

Si può contattare la dott.ssa Alessandra Conti inviando una mail ad alessandra.conti@yahoo.it .

Al momento della prenotazione occorre spedire via mail insieme alla richiesta, il MODULO DI CONSENSO. Si riceverà una risposta con il giorno e l’ora dell’appuntamento.

Per chi non potesse inviare il consenso via mail, e in generale per chi non possedesse un indirizzo mail, è possibile recapitare a scuola in vicepresidenza previo appuntamento l’autorizzazione scritta a mano e firmata.

Condividi sui social
Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email